Quadro generale


La ricerca di Amypopharma è finalizzata a sviluppare Amyposomes®, un marchio registrato di nanoliposomi funzionalizzati, utilizzabili come terapia efficace per la malattia di Alzheimer (AD). Questa grave e debilitante malattia si caratterizza soprattutto per l'accumulo e il deposito di placche di peptide β-amiloide (Aβ) nel cervello. Gli oligomeri solubili di Aβ, considerati la forma più neurotossica, sono in equilibrio tra il cervello e il sangue.

 

 

 

La strategia terapeutica con cui Amyposomes® possono curare AD è basata su un duplice approccio:

     1) La distruzione dei depositi di Aβ insolubile nel cervello

      2) la rimozione della parte solubile di Aβ ad opera degli Amyposomes® nel circolo sanguigno, facendo uscire l'eccesso di Aβ dal cervello (detto "effetto lavandino").

 

 

Si è potuto dimostrare che Amyposomes® entrano intatti nel cervello, superando la barriera emato-encefalica, destabilizzano nel cervello gli aggregati di Aβ e ne promuovono l’uscita attraverso la barriera emato-encefalica, con la successiva rimozione a livello periferico ad opera di fegato e milza. Inoltre, è stato dimostrato il miglioramento delle funzioni cognitive in un modello animale di AD.